La Didattica

l tempo nella nostra scuola vuole essere un tempo “disteso” nel quale è possibile per il bambino giocare, esplorare, dialogare, osservare, ascoltare, capire, crescere con sicurezza e nella tranquillità, sentirsi padrone di sé e delle attività che sperimenta e nelle quali si esercita. La nostra giornata educativa è cosi scandita:

  • 08.30 – 9.00 accoglienza i bambini arrivano a scuola e si separano dalla mamma e dalle figure di riferimento. Segue un momento di gioco libero in sezione. “E’ il momento dell’arrivo a scuola, tutti i bambini iniziano la loro giornata scolastica con il bisogno di lasciare serenamente la mamma e ricevere un’accoglienza che dia loro la certezza di essere attesi e desiderati. Questo momento viene gestito dando al bambino la possibilità di muoversi liberamente nell’ambiente organizzato da solo o con i compagni di gioco, “leggendo” un libro, facendo un disegno o cercando le coccole vicino all’insegnante.”
  • 09.00 – 10.00 compiliamo il calendario e poi è il momento del cerchio. In questo momento il bambino trova uno spazio per organizzare concetti importanti legati alle routine e esprimere i propri pensieri, idee e desideri. Un giorno a settimana le tre sezioni si ritrovano insieme per un momento di preghiera spontanea e per un canto fatto insieme.
  • 10.00 – 10.45 Attività in sezione. In questo momento della giornata si attua quella che è la nostra progettazione dove i traguardi di sviluppo perseguiti dalle nostre attività sono riconducibili ai campi di esperienza. L’insegnante offre ai bambini la possibilità di imparare dall’esperienza dall’esplorazione, dall’osservazione e dal rapporto con gli altri bambini.
  • 10.45 – 11.20 gioco libero in sezione o in salone
  • 11.20 – 12.45 attività pratica e di igiene personale. “|l bambino si prepara per il pranzo. Si interrompono le attività e ci si prepara all’igiene personale. La ritualità di questi momenti aiuta il bambino al raggiungimento di una maggiore autonomia nella gestione dei propri bisogni.”
  • 11.45 – 12.45 momento del pranzo. “Il bambino pranza con i compagni nella propria sezione dove le insegnanti cercano di stimolare ogni bambino ad avere un buon rapporto con il cibo nel rispetto dei gusti e delle esigenze di ciascuno.”
  • 12.30 – 12.45 uscita intermedia su richiesta dei genitori.
  • 12.45 – 14.00 gioco libero
  • 12.45 – 15.00 il gruppo dei piccoli riposa: l| sonno come risposta al bisogno del bambino di tre anni di riposarsi.
  • 14.00 – 15.15 lavoro in sezione per medi e grandi. “per i bambini che non dormono è |’inizio delle attività pomeridiane dove si dà spazio alla manualità, al gioco libero e organizzato.
  • 15.15 – 15.30 preparativi per l’uscita.
  • 15.45 – 16.00 uscita

Per chi ha richiesto il tempo prolungato:

  • 16.00 – 16.45 attività rilassanti e ludiche
  • 16.45 – 17.00 uscita